La discesa al limbo

Informazioni principali

[Info]Anamnesi storico / artistica

Dalla sagrestia di Sant’Apollinare in Classe, non menzionato da nessuna guida cittadina sei-settecentesca, il dipinto passò in data a noi ignota del secolo XIX alla Galleria dell’Accademia. Qui la ricorda il Ricci a partire dal 1897 che ne indica l’autore, il cui nome era ancora poco noto per mancanza di notizie biografiche e per il silenzio dei cronisti al riguardo (appena un ricordo nella Cronaca Albertina). Ricci la definì «di scuola forlivese».

L’opera dovette essere eseguita a Ravenna dopo il 1502. Il fatto che le aperture venete del Carrari siano qui abbastanza contenute, lascia supporre che l’artista forlivese si trovasse da poco a Ravenna. Più che di Rondinelli, Luisa Becherucci colse nella tavola echi della cultura ferrarese, in particolare di Ercole de’ Roberti per l’asprezza legnosa e la resa grottesca del pathos.

Il dipinto mostra la rappresentazione dell’oltretomba, quale è trasmessa dalla tradizione dei Vangeli apocrifi (nel Descensus Christi ad inferos), evoca il concetto di Limbo nell’accezione etimologica di «orlo» o «zona marginale» dell’inferno. È il «limbus Patrum», dimora temporanea degli ebrei giusti vissuti prima della venuta di Cristo; fra questi è riconoscibile per gli attributi iconografici della croce di canna e della pelliccia la figura di Giovanni Battista.

Anamnesi storico / artistica »

Dalla sagrestia di Sant'Apollinare in Classe, non menzionato da nessuna guida cittadina sei-settecentesca, il dipinto passò in data a noi ignota del secolo XIX alla Galleria dell’Accademia, dove la ricorda il Ricci a partire dal 1897.

Il dipinto mostra la rappresentazione dell’oltretomba, evoca il concetto di «limbus Patrum», dimora temporanea degli ebrei giusti vissuti prima della venuta di Cristo; fra questi è riconoscibile per gli attributi iconografici della croce di canna e della pelliccia la figura di Giovanni Battista.

Diagnostica e analisi

Diagnostica e analisi »

Scheda informativa

Collocazione

Corridoio Guidarello

Certezza luogo esecuzione

Si

Anno esecuzione da

1502

Certezza data esecuzione

Si

Tecnica

Tempera su tavola sagomata

Altezza

160

Larghezza

119

Cartina

Scheda informativa »

Collocazione

Corridoio Guidarello

Certezza luogo esecuzione

Si

Anno esecuzione da

1502

Certezza data esecuzione

Si

Tecnica

Tempera su tavola sagomata

Altezza

160

Larghezza

119

Cartina

Interventi conservativi

Intervento conservativo

Intervento di restauro

Inizio intervento

1987

Fine intervento

1987

Restauratore

CRC Restauri

Interventi conservativi »

Intervento conservativo

Intervento di restauro

Inizio intervento

1987

Fine intervento

1987

Restauratore

CRC Restauri