La cattura di Cristo

Informazioni principali

[Info]Anamnesi storico / artistica

Dalla sagrestia di Sant’Apollinare in Classe la tavola dall’ampia centinatura passò, in data a noi ignota del secolo XIX, alla Galleria dell’Accademia. Qui la ricordò il Ricci a partire dal 1897. In quell’anno, segnalandone la presenza in Pinacoteca in ben due pubblicazioni (1897), lo studioso ravennate indicò l’autore, il cui nome era ancora poco noto per mancanza di notizie biografiche. Abbastanza genericamente la definì «di scuola forlivese». In seguito, la attribuì al Carrari, pubblicandola a più riprese nelle varie edizioni della sua Guida di Ravenna.

L’opere in esame dovette essere stata eseguita a Ravenna dopo il 1502. Le aperture venete in direzione del Rondinelli sono in quest’opera abbastanza contenute, perciò si suppone che l’artista si trovasse a Ravenna da poco. Più evidenti sono i riferimenti alla cultura ferrarese, in particolare a Ercole de’ Roberti.

Ne La cattura di Cristo l’autore adotta un criterio di giustapposizione di vari momenti, quasi presupponendone la simultaneità. 

Già il Martini nel 1959 evidenziava la sconnessione delle tavole che aveva danneggiato le superfici pittoriche, già corrose da umidità e salsedine.

Anamnesi storico / artistica »

Dalla sagrestia di Sant’Apollinare in Classe la tavola dall’ampia centinatura passò in data a noi ignota del secolo XIX alla Galleria dell’Accademia, dove la ricorda Ricci a partire dal 1897, definendola «di scuola forlivese». In seguito, la attribuì al Carrari, pubblicandola a più riprese nelle varie edizioni della sua Guida di Ravenna.

L’opere in esame dovette essere stata eseguita a Ravenna dopo il 1502, subito dopo l'arrivo dell'artista a Ravenna. Evidenti sono i riferimenti alla cultura ferrarese, in particolare a Ercole de’ Roberti.

Diagnostica e analisi

Diagnostica e analisi »

Scheda informativa

Collocazione

Corridoio Guidarello

Certezza luogo esecuzione

Si

Anno esecuzione da

1502

Certezza data esecuzione

Si

Tecnica

Tempera su tavola sagomata

Altezza

160

Larghezza

119

Cartina

Scheda informativa »

Collocazione

Corridoio Guidarello

Certezza luogo esecuzione

Si

Anno esecuzione da

1502

Certezza data esecuzione

Si

Tecnica

Tempera su tavola sagomata

Altezza

160

Larghezza

119

Cartina

Interventi conservativi

Intervento conservativo

Pulitura della pellicola pittorica

Inizio intervento

1978

Fine intervento

1980

Restauratore

Marisa Caprara

 

Intervento conservativo

Intervento di restauro

Inizio intervento

1994

Fine intervento

1994

Restauratore

Marisa Caprara

 

Intervento conservativo

Pulitura della pellicola pittorica

Inizio intervento

2000

Fine Intervento

2000

Restauratore

Sandro Salemme

Interventi conservativi »

Intervento conservativo

Pulitura della pellicola pittorica

Inizio intervento

1978

Fine intervento

1980

Restauratore

Marisa Caprara

 

Intervento conservativo

Intervento di restauro

Inizio intervento

1994

Fine intervento

1994

Restauratore

Marisa Caprara

 

Intervento conservativo

Pulitura della pellicola pittorica

Inizio intervento

2000

Fine Intervento

2000

Restauratore

Sandro Salemme